top of page

Exú

Giorno: Lunedì

Data: Ogni giorno è il giorno dell’Exú

Metallo: Nessuno. Il suo materiale è la terra nella sua forma più pura.

Colori: Nero (la fusione di colori primari) e il Rosso

Elementi: Terra e Fuoco

Pietre: Rubino e Granato

Domini: Sesso, magia, unione, potenza e la trasformazione

 

 

Origine e storia

 

Exú è il più controverso Orixá del pantheon africano. È il più umano, signore dell'inizio e della trasformazione, dio della terra e dell'universo. Egli è l'ego di ogni essere, il più grande compagno dell'uomo nella sua vita quotidiana. Ci sono molte opinioni su Exú, egli è considerato come un Dio male e perverso. Infatti, Exú contiene in sé tutte le contraddizioni e i conflitti di esseri umani. Come uomo, Exú non è bene né male, è capace di amare e odiare, unire e dividere, di promuovere la pace e la guerra. Exú è il più importante personaggio della cultura Yorubá. Senza di lui il mondo non avrebbe senso, perché solo in lui possiamo raggiungere le altre Orixás e il Dio Supremo Olodumaré. Exú parla tutte le lingue e permette la comunicazione tra Orum (cielo) e Aiê (terra), tra gli uomini e gli Orixás.

 

Caratteristiche dei figli di Exú

 

I figli di Exú sorridono, son gioiosi, estroversi, ambiziosi, felice con la loro vita, intelligenti e attenti. Essi diventano rapidamente popolari, amato da alcuni e odiato da altri. Sono persone con grande capacità di comunicazione, fascino e ottengono tutto quello che vogliono. Loro son ironici e pericolosi, stanno abituati a tenere una vida vita sessuale, senza alcun senso della decenza. Ottengono facilmente dentro e lontano dai guai. Loro non portano rancore, ma non perdono l'opportunità di vendicarsi. Godono d’essere all'aria aperta in la strada, le feste e le interminabili conversazioni tra amici, che è il comportamento comune di un Orixá allegro.

bottom of page